La pinsa nasce nel 2001 per iniziativa di una famiglia romana di fornai con una visione: rivoluzionare il mercato della pizza con un prodotto naturale, gourmet e leggero. Ispirata a una ricetta dell’antica Roma, la pinsa è oggi creata con farina di frumento tenero tipo “00”, farina di riso, di soia e pasta acida essiccata di frumento. La lievitazione lunga fino a 120 ore e l’alto livello di idratazione dell’impasto consentono di creare una pasta alveolata e spumosa come una nuvola, leggera al tatto e al palato. Priva di conservanti, coloranti o altri additivi, risulta altamente digeribile, ipocalorica, ideale per accogliere materie prime di eccellenza. Una leggerezza che ci lascia con un solo desiderio: volere un’altra pinsa.